Professionisti
CONTATTACI

Da oltre venticinque anni mettiamo a disposizione dei clienti la nostra professionalità e personale qualificato nel campo del risparmio energetico.

Location
via P. Togliatti n. 73/A – 06073
Taverne di Corciano – Corciano (PG)
Iwt_Blog_Fotovoltaico

Impianto fotovoltaico: come e quanto risparmiare con l’energia solare

L’energia solare è una delle fonti di energia rinnovabile più popolari e comunemente utilizzata nella transizione verso fonti energetiche più pulite e sostenibili. A differenza dei combustibili fossili, che rilasciano grandi quantità di gas serra e inquinanti nell’atmosfera, l’energia solare è una fonte pulita e rinnovabile che riduce significativamente l’impatto ambientale. Inoltre, l’energia solare contribuisce alla sicurezza energetica, riducendo la dipendenza dai combustibili importati e stabilizzando i prezzi dell’energia a lungo termine. L’adozione diffusa di tecnologie solari può quindi aiutare a mitigare i cambiamenti climatici e promuovere uno sviluppo economico più sostenibile e resiliente.

L’installazione di impianti fotovoltaici non solo contribuisce alla sostenibilità ambientale ma rappresenta anche una soluzione economica vantaggiosa per famiglie e aziende. In questo articolo, scopriremo il funzionamento degli impianti fotovoltaici, i benefici che offrono e come possono aiutare a risparmiare sia in termini economici che ambientali.

Cos’è un impianto fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico è un sistema che trasforma l’energia solare in energia elettrica utilizzando celle fotovoltaiche. Queste celle, generalmente realizzate in silicio, generano corrente continua (DC) quando sono esposte alla luce solare. L’inverter, un componente chiave del sistema, converte questa corrente continua in corrente alternata (AC), che può essere utilizzata per alimentare le abitazioni o le attività commerciali.

Gli impianti fotovoltaici possono essere classificati in diverse tipologie a seconda dell’uso:

  • Domestici: ideali per le abitazioni, questi impianti sono generalmente di piccola o media dimensione e sono progettati per coprire una parte o la totalità del fabbisogno energetico della casa.
  • Commerciali: questi impianti sono utilizzati in contesti aziendali e commerciali, con dimensioni più grandi per coprire il fabbisogno energetico di uffici, negozi o stabilimenti.
  • Industriali: impianti di grandi dimensioni utilizzati in contesti industriali per supportare il fabbisogno energetico di grandi fabbriche e impianti produttivi.

I benefici ambientali degli impianti fotovoltaici

Uno dei principali vantaggi degli impianti fotovoltaici è la riduzione delle emissioni di CO₂. Ogni kilowattora (kWh) di energia solare prodotta riduce significativamente la quantità di anidride carbonica emessa rispetto alla produzione di energia da fonti fossili. Questo contribuisce a diminuire l’inquinamento atmosferico e a combattere il cambiamento climatico.

Oltre alla riduzione delle emissioni di CO₂, gli impianti fotovoltaici non producono inquinanti nocivi per l’ambiente, come ossidi di zolfo o particolato. La diffusione dell’energia solare può inoltre ridurre la dipendenza dai combustibili fossili, favorendo una transizione verso un mix energetico più sostenibile.

A livello globale, l’adozione di impianti fotovoltaici sta crescendo rapidamente, con paesi come la Cina, gli Stati Uniti e l’India che investono fortemente in questa tecnologia. Questo trend positivo dimostra come l’energia solare possa contribuire in modo significativo a un futuro più verde e sostenibile.

Quanto si risparmia con un impianto fotovoltaico?

Investire in un impianto fotovoltaico può portare a notevoli risparmi economici, in primis la riduzione della bolletta elettrica. Producendo autonomamente l’energia necessaria, si riduce la quantità di energia acquistata dalla rete elettrica, con conseguente abbassamento dei costi.

Il tempo di ammortamento di un impianto fotovoltaico, ovvero il periodo necessario per recuperare l’investimento iniziale attraverso i risparmi sulla bolletta, può variare da 5 a 10 anni, a seconda della dimensione dell’impianto e delle condizioni di utilizzo. Dopo questo periodo, l’energia prodotta è praticamente a costo zero, aumentando ulteriormente il risparmio nel lungo termine.

Inoltre, esistono numerosi incentivi e detrazioni fiscali che rendono l’investimento in impianti fotovoltaici ancora più conveniente. Ad esempio, in Italia, grazie a bonus o altre forme di incentivi, come il Conto Energia o i Certificati Verdi, l’installazione di un impianto fotovoltaico è ancora più vantaggiosa.

Incentivi e agevolazioni per l’installazione di impianti fotovoltaici

L’installazione di impianti fotovoltaici è incentivata da numerose agevolazioni economiche, sia a livello nazionale che regionale. Il governo italiano offre diversi strumenti per supportare chi decide di investire in energia solare:

  • Detrazioni fiscali: esistono varie forme di detrazione fiscale, come quelle previste per le ristrutturazioni edilizie e per l’efficienza energetica.
  • Finanziamenti agevolati: alcuni enti e istituti bancari offrono finanziamenti a tassi agevolati per l’installazione di impianti fotovoltaici, rendendo l’investimento accessibile anche a chi non dispone immediatamente del capitale necessario.

Per accedere a questi incentivi è necessario seguire specifiche procedure e rispettare determinati requisiti.
Risparmio Energetico segue tutte le frasi del progetto: da un’approfondita fase preliminare di consulenza per definire l’impianto di cui hai bisogno, al servizio di gestione e assistenza per le pratiche di incentivazione e di finanziamento fino alla progettazione e installazione degli impianti curata da squadre di tecnici specializzati.

Installazione e manutenzione degli impianti fotovoltaici

L’installazione di un impianto fotovoltaico segue diverse fasi, dalla progettazione all’attivazione:

  • Progettazione: analisi preliminare delle esigenze energetiche e studio di fattibilità.
  • Installazione: montaggio dei pannelli, inverter e altri componenti, con collegamento alla rete elettrica.
  • Collaudo e attivazione: verifica del corretto funzionamento dell’impianto e connessione alla rete.

La manutenzione periodica è essenziale per garantire l’efficienza e la durata dell’impianto. Risparmio Energetico offre servizi di manutenzione che includono la pulizia dei pannelli, il controllo dell’inverter e la verifica dei sistemi di accumulo.

Un impianto fotovoltaico di buona qualità può durare oltre 25 anni ma è importante scegliere fornitori affidabili e componenti di alta qualità per massimizzare la resa e la longevità del sistema.

Caso studio: impatto dell’impianto fotovoltaico con accumulo sull’energia prelevata da rete

Per comprendere meglio i vantaggi degli impianti fotovoltaici, esaminiamo l’analisi comparativa che evidenzia il risparmio ottenuto con un impianto da 4,5 kW con inverter ibrido 450 C e accumulo da 9,6 kWh.

Nel dettaglio, il primo grafico riporta i carichi e l’equivalente energia prelevata da rete necessaria per soddisfare i consumi domestici.
È ben visibile come la situazione cambia nel secondo grafico: l’installazione di un impianto fotovoltaico permette di produrre più energia di quanta ne sia necessaria, sebbene considerando l’intero anno solare e i mesi di bassa produttività dell’impianto fotovoltaico, i consumi domestici non possono essere coperti interamente da questa me è sempre necessario fare ricorso all’energia prelevata da rete. In parallelo, parte dell’energia prodotta dall’impianto in surplus sarà immessa in rete.
Il
terzo grafico illustra come l’approccio verso l’autosufficienza energetica migliora ancora di più con l’installazione di batterie di accumulo.
Nei mesi di massima produttività, la stessa energia prodotta dall’impianto fotovoltaico sarà immagazzinata piuttosto che immessa in rete riducendo maggiormente la dipendenza dall’energia prelevata da rete.

È infatti importante valutare la ciclicità dell’utilizzo dell’energia prodotta da un impianto fotovoltaico.
Nel grafico sotto riportato è visibile come da maggio a ottobre, l’energia elettrica prodotta dall’installazione dell’impianto fotovoltaico permette di essere autosufficienti evitando di essere dipendenti dall’energia prelevata da rete. Viceversa, negli altri 6 mesi dell’anno, sebbene siano state installate anche batterie di accumulo, è necessario utilizzare principalmente l’energia acquistata da rete.

Proprio per questo, Risparmio Energetico dopo un’attenta analisi preliminare per capire le effettive esigenze di ogni cliente, è in grado di progettare la migliore soluzione combinando più impianti come pannelli fotovoltaici e batterie di accumulo, pannelli solari termici, pompe di calore per raffrescamento e riscaldamento, stufe, caldaie e caminetti a biomassa (legna o pellet).

Come? Siamo stati chiamati per un’abitazione del 1974 di circa 120 mq in condizioni limite dovute all’elevato consumo energetico dettato dalla presenza di radiatori e una caldaia a gas. Dopo un attento sopralluogo e grazie al Superbonus 110% ci siamo occupati della posa del cappotto termico, dell’installazione di nuovi infissi, della sostituzione di tutti i radiatori con ventilconvettori top di gamma per riscaldamento e raffrescamento, dell’installazione di una pompa di calore e di pannelli solari termici e pannelli fotovoltaici insieme a dei capienti accumulatori (7,1 kWp di pannelli fotovoltaici + 15,3 kWh di accumulo).

Il risultato? Oltre ad aver reso l’abitazione autosufficiente per oltre 6 mesi l’anno, grazie alla ristrutturazione e all’efficientamento energetico, abbiamo permesso un risparmio di oltre il 70% anche nel periodo invernale. Infatti, da novembre a marzo è necessario acquistare l’energia necessaria ad alimentare la pompa di calore perché l’impianto fotovoltaico copre solo il 20% dei consumi totali, ma il progetto realizzato permette di acquistare solo 3.600 kWh all’anno (1.080 € ipotizzando un costo di 0,3 € a kWh) invece di 12.800 kWh all’anno qualora non si fosse installato l’impianto fotovoltaico (circa 3.840 €).

I costi si potrebbero abbattere ulteriormente con un impianto a biomassa (legna o pellet) in quanto 3.600 kWh (circa 1.080 €) equivalgono 1.800 kg di pellet (circa 600 € ipotizzando un costo di 0,33 € a kg) o 2.250 kg di legna (circa 340 € ipotizzando un costo di 15 € al quintale).

Le testimonianze dei clienti soddisfatti confermano l’efficacia e la convenienza degli impianti fotovoltaici. Tutti i dati mostrati sono stati anche realmente misurati grazie al sistema di monitoraggio da remoto di cui, ormai da molto tempo, tutti gli impianti realizzati da Risparmio Energetico sono equipaggiati. Molti utenti riportano non solo un risparmio economico significativo, ma anche la soddisfazione di contribuire attivamente alla tutela dell’ambiente.

Gli impianti fotovoltaici rappresentano una scelta intelligente e sostenibile per ridurre i costi energetici e l’impatto ambientale. Con i giusti incentivi e una corretta installazione e manutenzione, è possibile ottenere risparmi significativi nel lungo termine. Per maggiori informazioni su come installare un impianto fotovoltaico e accedere agli incentivi disponibili, contatta Risparmio Energetico e scopri come puoi contribuire a un futuro più verde e sostenibile.

ContattiIl tuo punto di riferimento per il Risparmio Energetico

Risparmio Energetico

Via P. Togliatti n. 73/A – 06073
Taverne di Corciano – Corciano (PG)

Via Palmiro Togliatti n. 36 – 06073
Taverne di Corciano – Corciano (PG)

Seguici
Dal 1997

Contattaci ora per informazioni

Visualizzazioni: 38